Tu sei qui

Circolare del Ministero su natura giuridica dei Fondi Paritetici

Inviato da Amministratore il Ven, 19/02/2016 - 18:58

Informiamo che in data odierna è stata pubblicata la Circolare del Ministero del Lavoro n. 10 del 18/02/2016, la quale fornisce una prima risposta sostanziale alla nota e dibattuta questione relativa alla natura giuridica, pubblica o privata, dei Fondi Paritetici Interprofessionali. La Circolare fa riferimento sia all'acquisizione di servizi e beni, al fine di rispondere allo specifico fabbisogno dei fondi stessi, sia all'elargizione di contributi alla formazione rivolti alle aziende aderenti.

Quanto al secondo aspetto, la circolare chiarisce che i contributi, destinati a un servizio di interesse generale come l'attività di formazione, [...] possono essere considerati come somme destinate a finanziare piani e/o progetti formativi nei quali manca una controprestazione consistente in un obbligo di dare, fare o non fare a carico del beneficiario, tale da generare un rapporto obbligatorio a prestazioni corrispettive.

Nello specifico la circolare chiarisce che le modalità di assegnazione dei contributi sono principalmente due:

- la prima è quella di diretta restituzione alle aziende aderenti - in riferimento ai finanziamenti in conto formazione - individuando, nella logica della 'mera restituzione' alle imprese di quanto in precedenza versato, il sistema di finanziamento della formazione dei dipendenti dell'impresa aderente

- la seconda è quella di assegnazione su base solidaristica, [...] ovvero per finanziare la formazione su tematiche specifiche o a beneficio di particolari platee di lavoratori - in riferimento ai finanziamenti in conto sistema - per la quale, mancando la corrispondenza tra quanto versato all'INPS e quanto ricevuto dal Fondo, è indispensabile che criteri, procedure e modalità di selezione dei beneficiari siano chiaramente predeterminati di volta in volta mediante avvisi pubblici che rispettino i principi di trasparenza previsti per l'erogazione di contributi pubblici.

In sostanza, pur dovendo essere sciolte riserve rispetto ad alcuni elementi e riferimenti della suddetta Circolare, pare opportuno ipotizzare una concreta apertura del Ministero rispetto alla natura privata dei Fondi.
In tale maniera, non dovrebbero essere sostanziali le differenze rispetto a quella che è stata, fino ad ora, la gestione dei finanziamenti per le attività formative.
Pertanto è ipotizzabile che a breve i Fondi possano rimuovere l'attuale blocco all'approvazione dei Piani, cautelativamente disposto nei giorni passati.

Rimandiamo alla settimana prossima per ulteriori aggiornamenti.